Ordine del Cherubino a Giuseppe Anastasi

27 Marzo 2024
823
VIEW

Docente di ingegneria informatica, è stato Direttore del DII e attualmente ricopre la carica di prorettore per la transizione digitale all'Università di Pisa

Oggi 19 docenti dell’Università di Pisa hanno festeggiato il conferimento dell’Ordine del Cherubino. L’onorificenza è conferita a professori e professoresse per particolari meriti scientifici o per il contributo dato alla vita e al funzionamento dell’Ateneo.

La cerimonia è stata introdotta dai saluti del rettore Riccardo Zucchi: “L’Ordine del Cherubino è l’unica onorificenza conferita ufficialmente dall’Università di Pisa e questa cerimonia rappresenta uno di quei momenti identitari che serve a ricordarci chi siamo, qual è la nostra missione e quali sono i risultati che raggiungiamo. Anche in recenti appuntamenti istituzionali, abbiamo enfatizzato la necessità di essere comunità e la necessità di sviluppare lo spirito critico che sta alla base di tutte le attività di ricerca e innovazione. I premiati di oggi hanno raggiunto livelli di eccellenza in tutti gli ambiti disciplinari dell’Ateneo e quello di oggi è un momento di ritrovo utile per ribadire i valori su cui si fonda la nostra comunità”.

Tra i docenti premiati Giuseppe Anastasi, docente di ingegneria informatica al DII, che ha ricoperto il ruolo di Direttore di dipartimento e ora è Prorettore per la transizione digitale all'Università di Pisa.

A leggere le motivazioni del conferimento del riconoscimento l'attuale direttore del Dipartimento Andrea Caiti:

"Nato a Marsala (TP) nel 1963, il professor Giuseppe Anastasi si è laureato con lode in Ingegneria Elettronica (indirizzo Calcolatori) nel 1990 e ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1995, presso l’Università di Pisa, sotto la supervisione del prof. Luciano Lenzini.
Dal 1992 è entrato nei ruoli accademici, dapprima come ricercatore, poi dal 2001 come professore associato e, infine, dal 2011 come professore ordinario di Ingegneria Informatica. Durante la sua carriera accademica ha trascorso dei periodi presso l'University of Texas at Arlington e la Hong Kong Polytechnic University.
Dal 2016 al 2020 ha ricoperto la carica di Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, dopo esserne stato Vice Direttore nel quadriennio precedente. Come Direttore ha promosso l’attivazione di due nuovi Corsi di Laurea Magistrale, rispettivamente in Artificial Intelligence & Data Engineering e in Cybersecurity. Ha inoltre avuto un ruolo rilevante nella istituzione del Corso di Dottorato in Smart Industry, attivato congiuntamente dalle Università di Pisa, Firenze e Siena e gestito amministrativamente dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa.
Sotto la sua direzione il Dipartimento ha ricevuto la qualifica di “Dipartimento di Eccellenza” per il quinquennio 2018-22 con il progetto CrossLab che ha portato, fra le altre cose, alla realizzazione di 5 laboratori interdisciplinari (CrossLab) sulle aree chiave di Industria 4.0, presso il Polo Tecnologico di Navacchio. I laboratori sono aperti alla collaborazione con le aziende del territorio e costituiscono un importante asset di Ateneo per il trasferimento tecnologico. Il progetto CrossLab ha contribuito a porre le basi per la riconferma della qualifica di “Dipartimento di Eccellenza” per il quinquennio 2023-28.
Nel 2022 il Rettore Riccardo Zucchi ha nominato il prof. Anastasi nella squadra di governo dell’Ateneo con delega alla Transizione Digitale. In tale ruolo ha coordinato il Tavolo per la Transizione Digitale che ha elaborato il Piano di Trasformazione Digitale dell’Ateneo. Ha inoltre finalizzato l’Accordo Quadro per il consolidamento e il potenziamento della Rete Civica di Pisa che collega, attraverso l’Università, il Comune, la Prefettura, il Tribunale, la Procura della Repubblica, la Questura, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, l’AOUP e il Consorzio di Bonifica Basso Valdarno.
L’attività di ricerca del professor Anastasi si è incentrata sulle reti informatiche e sui sistemi distribuiti. I suoi interessi attuali riguardano l’Internet of Things, i sistemi di Cloud/Edge Computing, la Cybersecurity e il Quantum Internet. È autore di circa 170 pubblicazioni in riviste scientifiche e conferenze internazionali, ha curato la pubblicazione di due volumi collettanei e figura nel top 2% dei ricercatori più citati a livello mondiale. Nel corso degli anni è stato coinvolto in numerosi progetti di ricerca, nazionali e internazionali, in molti dei quali ha svolto ruoli di coordinamento. Ha ricoperto il ruolo di General Chair e Program Chair in numerose conferenze internazionali. Dal 2015 al 2018 è stato il primo direttore del Laboratorio Nazionale “Smart Cities & Communities”, istituito dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’informatica (CINI) e articolato, attualmente, in 29 laboratori di ricerca ubicati presso altrettante università e centri di ricerca nazionali.
Per queste motivazioni il Senato Accademico ha insignito dell’Ordine del Cherubino il professor Giuseppe Anastasi."

da sinistra il direttore del DII Andrea Caiti, Giuseppe Anastasi e il prorettore vicario Giuseppe Iannaccone